Iniziamo da come siamo e da dove ci troviamo e quello che deve accadere accadrà. Possiamo iniziare lo yoga da qualunque punto ma diventiamo esseri umani completi solo se integriamo tutti gli aspetti di noi stessi, ricercandone il contemporaneo benessere, un passo alla volta.

Alimentazione: uno strumento e un percorso

Un importante risultato dello yoga può essere un’interiore spinta a seguire un’alimentazione vegetariana.

La pratica dello yoga e della meditazione implica infatti, una specifica alimentazione yogiica. Questa contribuisce a controllare la temperatura corporea e ad equilibrare le secrezioni ghiandolari, donando sia elasticità ai legamenti, sia capacità a concentrarsi e rilassarsi. Negli insegnamenti dello yoga la dieta vegetariana viene indicata come la più adatta per il raggiungimento di un buon risultato in queste pratiche.

Tralasciando momentaneamente tutte le valide considerazioni di carattere morale, salutistico e sociale che riguardano il non mangiare carne, concentriamoci su come la filosofia dello yoga classifica gli alimenti in base a quello che può favorire una salute fisica e psichica ottimale per la pratica dello sviluppo spirituale.
Gli alimenti vengono per questo classificati in tre diverse categorie:

  1. Senzienti: alimenti che possono fare bene sia al corpo che alla mente.
  2. Mutativi: alimenti che possono far bene al corpo o alla mente.
  3. Statici: alimenti nocivi sia al corpo che alla mente.

In base a queste categorie, gli alimenti considerati statici sono da evitare, quelli mutativi da consumare con moderazione e ovviamente quelli senzienti si possono assumere con tranquillità.

La tabella degli alimenti

  • Senzienti: frutta, legumi, verdure, cereali, latticini, erbe e spezie leggere.
  • Mutativi: caffè, cacao, the, medicinali allopatici con prescrizione medica, spezie piccanti, bevande gassate.
  • Statici: carni (rosse e bianche) e derivati, pesce, frutti di mare, uova, aglio, cipolla, funghi, lenticchie rosse, bevande alcoliche, fumo, droghe e medicine allopatiche senza prescrizione medica.

Osservazioni

  • Questa tabella è solo indicativa poiché possono essere molte le variabili da considerare.
  • Fattori come il clima o lo stato di conservazione possono alterare lo stato degli alimenti in positivo o in negativo.

Questa classificazione degli alimenti fa parte, da migliaia di anni, della tradizione yogiica nonché, della tradizione “vedica” e “tantrica”; nel sistema alimentare di Ananda Marga nessun alimento è stato tolto dalla classificazione originale ma sono state fatte delle aggiunte in base alle esigenze del nostro tempo.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi